........attendi qualche secondo.

#adessonews solo agevolazioni personali e aziendali.

per le ricerche su Google, inserisci prima delle parole di ricerca:

#adessonews

Siamo operativi in tutta Italia

 

Certificazione unica forfettario #adessonewsitalia


Post by Alberto S
On Wed, 24 Feb 2021 00:32:08 -0800 (PST), Nameless One
Post by Nameless One
Io i 2€ della marca da bollo che vengono addebitati in fattura li inserisco nel compenso e quindi sarebbe da mettere 1002€ con codice 12.
Questo deriva da una risposta dell’Agenzia in cui si diceva che i 2€ della marca da bollo costituiscono compenso per il professionista.
Come al solito le interpretazioni sono innumerevoli, visto che la risposta non diceva espressamente così, ma gli “esperti” avevano appoggiato questa interpretazione.
Dalle guide della SEAC che erano uscite, la modalità di trattamento del bollo è quella che ho indicato sopra. Poi ognuno fa quello che vuole e manda le CU come preferisce. Negli anni passati ne ho viste di tutti i tipi, con casse incluse nel compenso, contributi inps 4% esclusi dal compenso, spese anticipate ignorate, ecc.
Sono capitati anche casi in cui commercialisti di artigiani chiamano perchè non ho inviato la CU del loro cliente e nonostante gli spieghi che non devo inviarla perchè non è un professionista ma un artigiano, la richiede a tutti i costi. Infatti anche su questo punto i pareri sono discordanti. C’è chi invia le CU per tutti i minimi e forfettari senza distinzione e invece chi invia solo quelli dei clienti forfettari che sono professionisti.
Sono d’accordo, la confusione è notevole. Infatti troviamo altri che
dicono l’opposto, tipo Euroconference
https://www.ecnews.it/nuovi-codici-per-i-compensi-da-indicare-in-certificazione-unica-2021/
1) nel caso di un professionista non in regime agevolato che fattura
ad un cliente che ha mandata la dichiarazione di intento, come
gestiresti l’addebito dell’imposta di bollo? in teoria andrebbe la
ritenuta d’acconto anche su quella …
Ma a parte il caso della “dichiarazione d’intento” come tratteresti l’imposta di bollo addebitata al cliente in una fattura dove viene richiesto anche l’addebito di spese anticipate in nome e per conto?
Quei 2 euro compenso?. Quindi rivalsa previdenziale, iva (e sì anche iva se è un componente del reddito) e ritenuta d’acconto?
Personalmente prevale il fatto che negli accordi quell’imposta è a carico del cliente e che il fornitore professionista la “anticipa”.
Post by Alberto S
2) per contro in dichiarazione dei redditi di un forfetario io
prudenzialmente considero ricavo anche il bollo che addebita in
fattura
Prendendo spunto da questo comportamento un comportamento coerente per il caso 1) dovrebbe essere appunto di applicazione di rivalsa previdenziale iva e ritenuta d’acconto.
Post by Alberto S
3) anch’io lo scorso anno ho avuto il caso del commercialista di un
tassista forfetario che ha chiesto la CU … abbiamo detto che secondo
noi non va fatta e la cosa è finità lì, almeno spero 🙂
Ma un tassista in regime ordinario non è mai comunque soggetto a ritenuta d’acconto.
Quindi assolutamente no.
Il problema si pone per quelle attività d’impresa per cui in caso di regime ordinario il corrispettivo, che è un ricavo, è comunque soggetto a ritenuta (agenti, o “appalti” verso condominio).
Ma le istruzioni relativamente ai forfetari indicano che vanno presentate le CU per i “compensi”, anche se non soggetti a ritenuta per il fatto di applicare il regime forfetario.
E a quel punto il problema è di capire se il termine “compensi” sia da intendersi in modo specifico, e quindi legato solo a somme erogate a professionisti, o in senso “generico” e quindi estensibile anche ai casi di imprese che se in regime ordinario vedrebbero applicate le ritenute d’acconto sulle somme a loro erogate.
Però sul punto non mi consta una presa di posizione chiara da parte dell’AdE.

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

“https://it.discussioni.commercialisti.narkive.com/XJ0LHQqW/certificazione-unica-forfettario”

Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

Clicca qui per collegarti al sito e articolo dell’autore

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

#adessonews

#adessonews

#adessonews

 

Richiedi info
1
Richiedi informazioni
Ciao Posso aiutarti?
Per qualsiasi informazione:
Inserisci il tuo nominativo e una descrizione sintetica dell'agevolazione o finanziamento richiesto.
Riceverai in tempi celeri una risposta.